Idee e consigli per fotografare in autunno

By 29 settembre 2018 News No Comments
autunno in valsesia

Da sempre l’autunno è uno dei mesi preferiti dai fotografi. I colori caldi del foliage presto appariranno nelle nostre montagne dipingendo il paesaggio di giallo, rosso e marrone.

Ottobre e Novembre sono mesi che permettono ancora moltissimi spunti fotografici e soprattutto creativi.

Il primo vantaggio rispetto all’estate appena trascorsa saranno le temperature più miti, i cieli più limpidi, e le ore di luce più brevi cosi da evitarci levatacce alle cinque del mattino e cene saltate la sera alle 9. La natura in questa stagione si prepara per il lungo inverno alpino, gli animali cominciano ad essere più facili da osservare oltre avere una livrea nuova pronta per l’inverno. Per esempio camosci e stambecchi in questa stagione mostrano un manto molto più bello che in primavera.

I boschi di latifoglie o di larici offrono il loro meglio in questa stagione e i pascoli d’alta quota diventano di un colore giallo oro o paglia, i laghi la mattina cominciano a gelare  e le prime nevicate sulle vette creano pennellate di bianco sui colori accesi autunnali.

La variabilità atmosferica vi regalerà luci insolite e cieli tersi. Il sole ormai più basso  permette luci morbide durante l’intera giornata favorendo gli scatti fotografici anche nelle ore centrali del giorno.

E se dovesse piovere? Non perdetevi d’animo, uscite ugualmente. Curate di avere le necessarie coperture antipioggia per l’attrezzatura e per lo zaino e con l’utilizzo di un poncho potrete essere liberi di camminare in montagna. In giornate come queste, le nuvole sapranno regalarvi dei giochi di luce e scorci d’effetto ma non dimenticatevi di dedicarvi alla macro fotografia per esempio (i funghi, le foglie coperte dalle goccioline, close-up su torrenti, il sottobosco ecc.).

Non dimenticatevi inoltre che autunno vuol dire anche transumanze di rientro dai pascoli in quota verso valle e fiere del bestiame. Sono occasioni ottimali per aggregarsi e scattare splendide fotografie e cogliere momenti ed espressioni particolari di pastori e animali al seguito.

E con il passare dei giorni e l’avanzare dell’autunno, quando verso novembre in montagna le piante saranno senza foglie, dedicatevi alle foto di animali senza dimenticare i paesaggi che, con le prime gelate e le prime nevicate in quota regalano scorci interessanti e macro fotografie con texture particolari. Gli animali iniziano ad essere più facilmente avvicinabili, scenderanno di quota in cerca di cibo e riparo. Con un buon teleobiettivo riuscirete a catturare splendide foto di stambecchi e camosci.

Non vi resta che armarvi di macchina fotografica, zaino in spalla, e avventurarvi tra le nostre montagne.